Blog: http://iosonolaico.ilcannocchiale.it

L'Italia sta morendo

L'Italia ha il conto in rosso.
Ovvero, sta colando a picco, economicamente. Ed evidentemente sempre più a livello internazionale. Come immagine. Non sono patriota, ma se l'immagine dell'Italia è così ridicola, mi preoccupo, perchè vuol proprio dire che il Cavaliere ci ha fatti passare dalla padella alla brace. Non che con il governo Amato si fosse stati da pascià, ma sicuramente nessuno avrebbe immaginato per il paese una deriva così: e con l'Italia che lacrima e sgorga sangue, Berlusconi sceglie di continuare la sua tradizione di governo: non si dimette, non ha nessuna dignità, e non s'interrompe nel farsi le leggi ad personam, vedi salva-previti, vedi la riforma castelliana della Giustiza.
Pubblichiamo un articolo tratto dalle news del sito de l'Unità: un ritratto del paese davvero imbarazzante, ma che ci deve far pensare.

L’ultima mazzata alla credibilità del nostro sistema arriva dall’agenzia di rating Standard and Poor's, che ha rivisto da “stabili” a “negative” le prospettive della valutazione dell'Italia. Significa che se si continua così nel giro di 18 mesi, senza una strategia di abbassamento del debito, una riduzione del rating è inevitabile. Le cause: debito pubblico alle stelle, governo troppo ottimista sul risanamento, instabilità politica. Siniscalco: «colpa della politica». Le previsioni «riguardano il futuro», quasi presagisca un imminente cambio di governo.


la vignetta di Staino su l'Unità di oggi

Pubblicato il 9/8/2005 alle 13.1 nella rubrica News and Opinions.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web