Blog: http://iosonolaico.ilcannocchiale.it

Il partito della vera sinistra in Germania

Abbiamo parlato, precedentemente, della PDS (Partito del socialismo democratico) tedesca. La cosa singolare è che, questa formazione, continua a primeggiare o comunque a raccogliere consensi pazzeschi nella zona dell'est Germania, insomma quella che era la DDR. Ma come, nella DDR la sinistra era stata al potere, come partito unico, per decenni e decenni, e adesso la gente premia ancora gli eredi di questa tradizione? Evidentemente, la cosa ci rallegra, la politica neo-liberista/capitalista dell'Occidente non è proprio un toccasana.
Dalla sezione esteri, a titolo informativo, di Rifondazione Comunista, traiamo un trafiletto proprio sulla PDS, la quale, ricordiamo, aderisce alla European Left (sinistra europea), e si è unita, recentemente, con la Wasg, l'altro partito di ispirazione a "sinistra" presente nell'ex repubblica di Weimar.

"Nato dopo lo scioglimento della Ddr, si afferma come primo partito nella Germania dell’Est ed è oggi al governo di Berlino. Per la sua netta opposizione alla guerra in Yugoslavia, riesce ad estendere la sua presenza anche nella Germania occidentale. Si caratterizza da subito per una innovazione radicale nella pratica interna, organizzandosi in modo pluralistico e in tendenze. E’ impegnato nel movimento per la pace e oggi nell’opposizione alla Agenda 2010, il programma del governo socialdemocratico di tagli al welfare. E’ uno dei partiti che più ha creduto nella nascita della Sinistra europea, e che ha ospitato l’iniziativa di Berlino per lanciare l’appello di fondazione. Il presidente è Lothar Bisky". www.pds-online.de



Manifesto dal Partito del Socialismo Democratico Tedesco

Pubblicato il 2/8/2005 alle 10.49 nella rubrica Culture and History.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web